Iniziative per la Festa Tricolore

In occasione  della Festa per i 150° anniversario dell’Unità d’Italia, sul territorio comunale, e nel Centro storico saranno organizzate numerose iniziative che riportiamo di seguito.

Il tema dell’Unità d’Italia coinvolgerà dunque diversi soggetti e categorie, offrendo molti stimoli e la possibiltà di vivere una ricorrenza così importante sotto molteplici punti di vista. Che ne pensate di questo approccio su più livelli? Siete d’accordo o ritenete che forse era meglio limitarsi ad una solo iniziativa e quindi esculdere tutta una serie di soggetti?

150° anniversario dell’Unità d’Italia: il Comune di Pietrasanta festeggia con un calendario ricco di eventi

Nel celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, tutti i cittadini sono chiamati a riscoprire i valori fondamentali che di fatto rendono una Nazione libera e democratica.

Valori come Libertà, rievocano la Storia del Risorgimento, durante la quale molti giovani sacrificarono la loro vita in nome della Libertà e dell’Indipendenza; così come il concetto di Patria – inteso come riconquista di libertà e dignità di una Nazione, che trovò la sua massima espressione nel 1948, con la Costituzione della Repubblica Italiana  probabilmente non ci apparterebbe se non fosse stato vissuto nel periodo Risorgimentale nei suoi molteplici significati. Come si legge sul sito ufficiale del 150° anniversario dell’Unità d’Italia (italiaunita150.it) la parola Patria “può avere un valore geografico e un valore concettuale. Nell’Italia risorgimentale i due significati si fondono: Patria diviene il territorio sul quale e per il quale combattere, e insieme il primo obiettivo da raggiungere. È un obiettivo ambizioso, al quale molti doneranno la propria vita”.

A fianco di questi due valori imprescindibili si aggiungano quello di Nazione con cui un popolo si identifica e sente di appartenere e di Democrazia per il quale lo stesso popolo lotta per costruire un futuro comune e inteso come “abolizione delle ingiustizie e dei privilegi ed espressione di uno di uno Stato unitario.

Ma se per i festeggiamenti dell’Unità d’Italia l’intento è anche quello di celebrare chi per essa combatté da Nord a Sud, allora l’altro valore da promuovere è quello di  Gioventù, in omaggio a quei giovani che in epoca risorgimentale furono pronti a “sfidare il destino o la morte, combattere senza tregua, aiutare i compagni e i più deboli, cacciare i tiranni”.

Per celebrare questo importantissimo anniversario il Comune di Pietrasanta ha organizzato e promosso numerose iniziative. Partendo dalle due importanti edizioni del Caffè della Versiliana nella Sala dell’Annunziata in Sant’Agostino, organizzate dalla Fondazione Versiliana proprio sul tema dell’unificazione nazionale: sabato 5 marzo (ore 17.30) con ospiti del calibro di Pino Aprile, Lino Patrono e Cinzia Tani; sabato 12 marzo con gli interventi di Alberto Mario Banti, Franco Cardini, Nicola Tranfaglia.

Altre importanti proposte si snoderanno tra il 16 e il 17 marzo. Su tutto il territorio di Pietrasanta i commercianti che aderiscono all’iniziativa Vetrine Tricolori, coloreranno i loro negozi di verde, bianco e rosso, mentre alcuni ristoranti proporranno uno Speciale Menù Tricolore.

Le note di “Viva l’Italia-Concerto per la Notte Tricolore” risuoneranno la sera del 16 marzo (ore 21.15) al Teatro Comunale. Con la conduzione di Leonardo Alberti, protagonisti della serata saranno la Filarmonica Capezzano Monte, la Schola Cantorum SS. Salvatore, la Schola Cantorum S. Martino, la Schola Cantorum di Marina di Pietrasanta, il Gruppo Vocalis S.S. Sacramento, la Corale S. Felicita Valdicastello, il Coro Versilia Capezzano Monte; e come solisti Claudio Pierotti (voce), Cecilia Romagnoli (voce), Elena Ceragioli (pianoforte), Renato Taraballa (chitarra). Ai brani musicali si intervalleranno letture scelte e interpretate da Luca Barsottelli, co-direttore Bottega del Teatro. All’inizio del concerto il sindaco Domenico Lombardi porterà il saluto dell’Amministrazione.

Per celebrare la Notte Tricolore anche il complesso museale del Sant’Agostino, dalle 21.00 del 16 marzo, proporrà un’apertura straordinaria.

Per i più piccoli nel pomeriggio del 17 marzo, la piazza del Duomo di Pietrasanta sarà protagonista dalle ore 16.00, con il gioco (per ragazzi dai 7 ai 14 anni) L’Italia…chiamò, organizzato dall’associazione “La soffitta dei colori”  e per chi ama il Carnevale un’edizione Tricolore percorrerrò le vie cittadine.

Per gli appassionati di storia il Circolo Fratelli Rosselli, in collaborazione con il Comune di Pietrasanta  ha preparato il convegno Pietrasanta e la Versilia nel Risorgimento che avrà luogo, il 15 aprile dalle ore 10.30, nel chiostro di Sant’Agostino.

Durante tutto l’anno scolastico le scolaresche avranno la possibilità  di partecipare alle Visite Guidate  all’Archivio Storico di Pietrasanta dove saranno in visione documenti originali dell’epoca risorgimentale.

Infine l’Amministrazione rivolgerà ai cittadini di Pietrasanta l’invito ad esporre dalle loro abitazioni, la bandiera tricolore.  

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: